John Keats: la bellezza della poesia e dell'arte

23.02.2021
John Keats in un ritratto di William Hilton


di Francesco Domina


Lascia sempre vagare la fantasia, 
è sempre altrove il piacere: 
e si scioglie, solo a toccarlo,dolce, 
come le bolle quando la pioggia picchia;   
lasciala quindi vagare, lei, l'alata, 
 per il pensiero che davanti ancor le si stende; spalanca la porta alla gabbia della mente, e, vedrai, 
si lancerà volando verso il cielo.                                   (Fantasia)

    Il 23 febbraio del 1821 muore a Roma il poeta britannico John Keats. Egli era arrivato dall'Inghilterra in Italia per curarsi, ma, a causa della tubercolosi, non ritorno' mai più in patria.

Volle che sulla sua lapide venisse iscritto un breve epitaffio, una frase così recita:

 ...Qui giace un uomo il cui nome fu scritto nell'acqua.

 

 

LASCIA UN TUO COMMENTO

ll tuo indirizzo email non sarà pubblicato.